Archivio autore: Gabriele Andreatta

Anemoni e meduse riscrivono l’evoluzione dello sviluppo embrionale

Mentre bilateri come vertebrati, insetti e vermi si sviluppano da tre foglietti embrionali, animali come meduse e coralli si formano partendo solo da due. Come si sono moltiplicati questi strati di cellule che si dividono il compito di formare tutti gli organi, e quale dei due ha dato origine al terzo, mancante negli animali più semplici? Un articolo cerca di fare luce su uno degli eventi fondamentali per l’evoluzione della complessità animale

Continua a leggere

Thor, Loki, Odino and Co: gli Asgard-microbi fanno luce sull’origine della complessità delle cellule eucariote

Uno studio riporta la scoperta di un gruppo di microorganismi che possiedono un ricco repertorio di geni tipici degli eucarioti. I risultati aiutano a far luce su come le complesse cellule di animali, piante e funghi si siano evolute da quelle più semplici degli antenati procarioti

Continua a leggere

Le femmine evolvono cervelli più grandi se i maschi hanno genitali più lunghi

La selezione per maschi con genitali più lunghi comporta un aumento delle dimensioni del cervello nelle femmine. È quanto riporta uno studio effettuato su una specie di pesce in cui una maggiore lunghezza dei genitali aumenta il successo riproduttivo dei maschi. La chiave di questo legame è lo sviluppo di abilità cognitive che permettano alle femmine di sfuggire ad accoppiamenti forzati

Continua a leggere

Multicellulari inside: le basi per differenziare le cellule erano presenti nel nostro antenato unicellulare

I meccanismi che permettono alle cellule di differenziarsi in tipi diversi erano già in dotazione all’antenato unicellulare degli animali. È probabile che quegli organismi sorprendenti fossero in grado di formare specifici tipi di cellule in momenti diversi del proprio ciclo vitale, capacità fondamentale per l’evoluzione dei tessuti animali

Continua a leggere
1 2 3