La matematica: un gioco per scimmie

Due numeri da un lato e un numero singolo dall’altro, sareste in grado di dire quale ha il valore maggiore: il numero singolo o la somma degli altri due? Molto probabilmente sì, nonostante il meccanismo esatto con cui il cervello umano rappresenti e codifichi il valore dei numeri sia ancora poco chiaro per i  ricercatori di tutto il mondo.Un nuovo

Continua a leggere

Fuori dall’Africa, con un po’ di anticipo

Nonostante ci sia pieno consenso sul fatto che l’Africa sia il luogo d’origine dell’uomo moderno, il dibattito su come e quando sia avvenuta la sua dispersione negli altri continenti è ancora aperto. Nelle popolazioni umane attuali, la diminuzione della diversità genetica e fenotipica, che si osserva a distanze crescenti dall’Africa sub-sahariana, è stata spesso interpretata come l’evidenza di un singolo

Continua a leggere

Cosa fa di una pianta una pianta?

Nonostante alcune piante abbiano perso la capacità di fare fotosintesi, il genoma dei plastidi viene generalmente mantenuto e secondo alcuni ricercatori potrebbe persino contenere geni indispensabili per il metabolismo della pianta stessa. A quanto pare non è così; ce lo dicono due gruppi indipendenti, che hanno trovato due esempi di piante i cui plastidi sembrano non avere più un genoma. Il

Continua a leggere

La ricercatrice che annusava le capre

Il fatto che l’odore dei maschi avesse un particolare potere sulle capre femmine era già noto: alcune molecole, chiamate ferormoni primer, costituiscono dei veri e propri segnali chimici in grado di attivare nelle femmine risposte fisiologiche a lungo termine, necessarie per l’ovulazione e la riproduzione. Finora però, non era stato possibile identificare quali fossero esattamente i ferormoni responsabili di questo

Continua a leggere

Chi ha ucciso i mammuth?

Le attuali ricostruzioni della storia della vegetazione artica sono state realizzate principalmente a partire dall’analisi di campioni di polline, oppure, dove possibile, dallo studio di fossili. Queste analisi avevano dipinto l’ambiente artico durante l’ultima era glaciale come una steppa, dominata principalmente da graminacee, di cui si nutrivano i grandi mammiferi.  Recentemente, un approccio complementare sta aprendo nuove strade di ricerca e

Continua a leggere

Nuovi fossili e un salto indietro nella storia dei mammiferi

L’analisi sistematica delle specie estinte più antiche è sempre inevitabilmente limitata dal numero dei campioni fossili disponibili. L’articolo pubblicato sull’ultimo numero del Journal of Vertebrate Paleontology da parte di un gruppo di paleontologi francesi e belgi è un caso emblematico in cui la disponibilità di nuovi campioni ha permesso la caratterizzazione morfologica e filogenetica di un animale il cui ruolo

Continua a leggere

Tripanosomi messi a nudo

Il gruppo di Bristol aveva già intuito che la meiosi avesse un ruolo fondamentale nel ciclo di vita del Tripanosoma brucei, il patogeno responsabile della malattia del sonno nell’uomo, dopo aver identificato alcuni geni specifici per la meiosi  in diversi ceppi di questi microorganismi, prelevati dalle ghiandole salivari delle mosche tsè-tsè infette. Poiché la riproduzione sessuale può dare origine a

Continua a leggere

L’uomo e il mare

I cambiamenti climatici e i potenziali effetti dannosi dell’emissione continua di CO2 e gas serra sono ormai tematiche largamente conosciute al pubblico e affrontate in un elevato numero di studi e ricerche. Nonostante questo, però, non è ancora stata raggiunta la piena comprensione di che cosa succederà al nostro mondo, in conseguenza di come lo stiamo trattando, e sono ancora

Continua a leggere

Dr Jekyll and Mr Hyde

Nel variegato mondo dei funghi, probabilmente non c’è miglior genere dell’Aspergillus per illustrare come queste affascinanti creature possano essere, per gli esseri umani, un enorme problema o un ottimo strumento. All’interno del genere Aspergillus convivono, infatti, specie come l’Aspergillus fumigatus, patogeno fra i più pericolosi e specie come l’Aspergillus niger, meravigliosa “fabbrica cellulare” largamente utilizzata nell’industria, oltre alle diverse specie

Continua a leggere

Il senso del cane per la simpatia

L’intensa interazione sociale fra cani e umani, a cui siamo ormai abituati, è frutto in realtà di secoli di selezione guidata, che ha gradatamente plasmato il comportamento dell’animale e, sotto sotto, anche quello umano. Chi non sarebbe pronto a giurare, infatti, che il proprio cane non solo è più intelligente degli altri cani (e di questo i subdoli animali sono

Continua a leggere

La comunità che non ti aspetti

La comprensione della complessità del microbioma umano sta acquisendo un ruolo sempre più importante nell’ambito di diverse discipline mediche. La sfida principale, nel tentativo di comprendere quali equilibri esistano in questo mondo finora poco esplorato, consiste nell’approccio metodologico da utilizzare. Quello tradizionale delle scienze mediche è sempre stato tendenzialmente riduzionista, volto ad individuare semplici relazioni di causa-effetto all’interno di sistemi

Continua a leggere
1 2 3 4